EMERGENZA

EMERGENZA

In una bella giornata di escursionismo, con tutte le precauzioni possibili, può capitare di aver bisogno di aiuto o incontrare qualcuno che ha necessità di assistenza. E’ opportuno sapere come ottenere soccorso. Purtroppo a causa della conformazione del territorio non sempre i soccorsi sono facili e rapidi. Occorre sapere alcune cose importanti:

Chiamare il 112 (uno-uno-due)

oppure il vecchio numero di emergenza sanitaria 118 (uno-uno-otto).

Segnalazioni ottiche e/o acustici

Immagine 1 di 1

N.B. E’ obbligatorio per chiunque intercetti segnali di soccorso di avvertire il più presto possibile la stazione di soccorso alpino o il posto di chiamata. Di fronte a un incidente, è obbligo dell’escursionista intervenire, altrimenti compie un reato di omissione di soccorso, punibile penalmente con la reclusione. La pena si aggrava ulteriormente se dal mancato soccorso deriva un peggioramento o il decesso della persona. L’articolo 593 del codice penale dice che il cittadino non è obbligato a intervenire direttamente, soprattutto se non è esperto, ma deve chiamare urgentemente il 112 o 118. 

In caso di chiamata date le seguenti informazioni:

  1. comunicare il nome
  2. luogo
  3. n° telefonico
  4. cosa è successo e quando
  5. genere di ferite
  6. dove
  7. indicare l’esatta posizione
  8. altitudine
  9. condizioni atmosferiche
  10. ostacoli nella zona infortunio (cavi fili ecc)

Invio di SMS da cellulare: 

Nel caso la chiamata non sia possibile per scarsa copertura si può tentare di inviare un SMS indicante il testo in sintesi poichè un SMS necessita di una copertura di campo inferiore alla chiamata. Ovviamente conviene creare un gruppo di persone con almeno 5 numeri per l’invio, utilizzando un testo breve:

  • URGENTE
  • XY ferito
  • No campo
  • Impossibile dare allarme
  • Siamo xy
  • Sentiero xy
  • Chiamare urgente 112

Elisoccorso

Immagine 1 di 1

Top