CAMMINIAMO E SALVIAMO LE GINOCCHIA

CAMMINIAMO E SALVIAMO LE GINOCCHIA

Qualsiasi escursionista che frequenti la montagna da tempo ha capito quanto sono importanti le ginocchia e che si tratta di uno dei punti più delicati degli arti inferiori insieme alle caviglie. Le ginocchia, infatti, devono supportare e sopportare il nostro peso insieme a quello dello zaino per migliaia e migliaia di passi su terreno prevalentemente disconnesso, di conseguenza è normale avere dolore alle ginocchia o Gonalgia durante le escursioni, soprattutto nei tratti in discesa. In fase di discesa, infatti, i muscoli degli arti inferiori agiscono da freno per l’equilibrio del corpo, per evitare le cadute e l’angolo di flessione del ginocchio produce una compressione dello stesso (superiore a una camminata in piano), questi sforzi possono determinare la gonalgia.

Vediamo come tutelare o evitare il dolore alle ginocchia, dividendo la discesa in due fasi:

  1. Fase di preparazione alla discesa
  2. Come tutelare le ginocchia durante la discesa.

La fase di preparazione riguarda ovviamente l’organizzazione di come affrontare una discesa:

  • allacciare bene i lacci delle scarpe, devono essere stretti e sicuri in modo da non far ballare il piede e per evitare che il piede vada a battere frequentemente verso la punta dello scarpone provocando dei dolori;
  • alleggerire il peso dello zaino. Si dovrebbe utilizzare uno zaino con il peso a cui siamo abituati, rendendolo il più leggero possibile;
  • sistema bene le cinghie dello zaino, è bene stringere la cinghia in vita e gli spallacci. In alcune situazioni di discesa molto ripida si può allontanare lo zaino dalla schiena cosi da far cadere il peso sugli scarponi;

La fase pratica per tutelarsi le ginocchia, ecco qualche consiglio:

  • effettuare dello stretching prima di partire e al termine della camminata;
  • utilizzare i bastoncini, essi ci aiutano nella stabilità, nell’equilibrio in quanto abbiamo due punti di appoggio in più (soprattutto utili per i principianti), nella redistribuzione del carico su braccia e spalle diminuendo così la tensione sulle ginocchia, e una migliore respirazione. In generale, ci aiutano a ridurre lo sforzo sia in discesa (ma anche in salita); 
  • per mantenere un buon equilibrio è un bene tenere il baricentro leggermente basso, sopra i piedi e fare passi brevi/piccoli;
  • utilizzare delle tecniche di camminata tipo zig zag, una volta imparate le tecniche di discesa bisognerebbe variare il modo di camminare in base alla situazione, creando un ritmo con il terreno ( Non devi lottare contro di esso);
  • evitare di fare dei salti tra i gradoni e di far roteare il ginocchio, è bene fare attenzione al posizionamento del piede a dove e a come lo si mette;
  • utilizzare le ginocchiere o tutori x chi ha problemi;
  • nei tratti difficili è consigliabile appoggiare  le mani su qualche roccetta o anche per terra abbassando ulteriormente il baricentro;

Sappiamo che camminare in discesa ha i suoi rischi e pericoli, ma prendendo alcune precauzioni e imparando alcune tecniche di camminata si possono ridurre i rischi di caduta, storte o lesioni alle ginocchia.

 

 

 

 

Top