Rif. Daviso passando dal lago della Gura

Rif. Daviso passando dal lago della Gura

Accesso stradale:

Da Torino prendere la SP1 e arrivati a Lanzo Torinese proseguire in direzione Valli – Chialamberto in Val Grande, proseguire fino alla frazione Forno Alpi Graie dove termina la strada e parcheggiare.

Informazioni Tecniche

Immagine 1 di 1

Descrizione:

Lasciata l’auto ci dirigiamo verso il ponte che supera il torrente Gura e svoltiamo subito a destra, dove la strada sterrata passa tra una parete rocciosa (a sinistra) e il torrente (a destra). Il sentiero volge a sinistra e prosegue per un tratto a mezza costa fino ad arrivare all’imbocco del sentiero 315. In meno di un’ora giungiamo ad un masso caratteristico e continuiamo su un piatto costolone fino ad un gruppo di baite. Il sentiero sale dietro le baite, usciamo dal bosco e raggiungiamo un vasto pianoro: da qui in alto a sinistra si scorgono altre baite, dietro alle quali vi è il laghetto della Gura 1827 m. Abbandoniamo il sentiero e ci dirigiamo verso le baite, Gias di Lei 1824 m. ci manteniamo vicino alle baite e in 10 minuti arriviamo al lago (nei periodi di maggiore siccità il lago è asciutto). Ritorniamo sul sentiero 315 e con vari saliscendi attraversiamo il Rio Bramafam e poi giungiamo al bivio segnato su una roccia per il Bivacco Ferreri-Rivero che si lascia a sinistra e proseguiamo seguendo le indicazioni per il rifugio. Riattraversiamo il torrente Gura e seguiamo il sentiero 315 che riprende a salire per tornanti fino a raggiungere varie baite dal Gias di Mezzo 1890 m., Gias Milon 1993 m. e infine il Gran Gias Pian 2132 m. dove al termine di questo pianoro risaliamo l’ultima ripida costola sulla quale sorge il rifugio P. Daviso a quota 2280 m. La discesa avviene lungo il percorso di salita.

Galleria fotografica:

NOTE LEGALI:                                                                                                                                                                                                                      L’Autore non si assume alcuna responsabilità di eventuali errori e/o omissioni del materiale pubblicato o divulgato, o a uno scorretto utilizzo del medesimo, che possa provocare  incidenti.  Causati da cattive interpretazioni o comportamenti imprudenti usando i contenuti di questo Sito. L’andare in montagna è legata alla propria valutazione, capacità e esperienza valutativa.

 

2 pensieri riguardo “Rif. Daviso passando dal lago della Gura

  1. Dicono :
    Chi più alto sale , più lontano vede ; Chi più lontano vede , più a lungo sogna . Complimenti.Splendide immagini ,É speciale chi è in grado di osservare nel cammino della vita le bellezze del creato Una montagna di emozioni .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top